Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Navigando questo sito, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla pagina della legislazione europea e clicca qui
Domenica 12 giugno 2010 un primo gruppo di bambini della nostra parrocchia ha ricevuto per la prima volta Gesù nel loro cuore...

Il parroco don Angelo e la catechista Valentina gli augurano di continuare il loro cammino sulla via che conduce a Gesù, con questa lettera:

Cari bambini, cari genitori,

Il ricordo più grande lo conserverete nel cuore perché è li che riceverete Gesù.
Preparate sempre il vostro cuore a riceverlo, dategli ogni volta i palpiti della prima volta, non fate diventare l’Eucarestia un’abitudine!
Queste parole sono la conclusione di un cammino che abbiamo fatto insieme; non siamo stati soli!
Ci ha accompagnati la nostra Comunità e, soprattutto, il Signore Gesù Cristo che ci istruisce e ci guida con la sua Parola.
Abbiamo raggiunto un traguardo, e quanto è stato bello il viaggio!
È durante questo viaggio che abbiamo imparato meglio a conoscere il cuore di Gesù e i Segni sacramentali che ci ha donato e che riceviamo.
Anche se a volte - si sa - si cade, Lui ci rialza con il Sacramento della Riconciliazione e ci ristora con l’Eucaristia,  Lui ci ascolta e ci conosce.
La celebrazione di oggi, che avvicinerà per la prima volta  questi nostri bambini al Sacramento dell’Eucarestia,
è per noi motivo di grande gioia, ma anche motivo per riflettere su questo Sacramento.
L’Eucarestia è soprattutto un ringraziamento per tutto ciò che si è compiuto in Cristo Signore cioè la sua incarnazione morte e risurrezione,
che ci ha meritato salvezza dal peccato e dalla morte.
E’ anche un ringraziamento per la gioia di essere costituiti in Comunità spirituale, famiglia di Dio chiamata alla salvezza eterna.
L’Eucarestia è il Sacramento centrale della vita di ogni cristiano, infatti con essa ognuno di noi, insieme a tutta la Comunità,
esprime nel modo più pieno la sua fede in Gesù morto e risorto, riconosce in Lui il Salvatore, ringrazia Dio per il dono della salvezza,
e si impegna, con l’aiuto dello Spirito Santo, a compiere la volontà del Padre.
L’Eucarestia ci fa Chiesa, perché esprime nel modo più pieno la fede di tutti noi e ci impegna a vivere in unione con Cristo e con tutti gli uomini.

Cari bambini oggi vi dico rendete sempre il vostro volto luminoso con la sua Parola, fatevi riscaldare il cuore dal Signore che toglie ogni freddezza,
nutritevi del suo Pane di Vita!
Non dimenticate mai di cercarlo nei fratelli che incontrate e di soccorrerlo nelle tante “infermità” che ci circondano.
Disegnate sulla vostra faccia la gioia dell’incontro con Lui e, allora, per sempre, sarete raggianti!

Segue fotogallery dell'evento: