Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Navigando questo sito, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla pagina della legislazione europea e clicca qui
News parrocchiali
Tratto da Avvenire Lazio 7 © www.diocesifrosinone.com
----------------------------------------------------------
Si è svolta sabato 15 maggio alle ore 20:30 l’apertura della Porta Santa nella Parrocchia di S.Antonio Abate e memoria di S. Pietro Celestino in Ferentino.
Il Vescovo della Diocesi, S. E. Mons. Ambrogio Spreafico ha presieduto la celebrazione che ha inaugurato la Solenne Perdonanza di quest’anno nell’VIII centenario della nascita al Cielo di S. Pietro Celestino.
La celebrazione si è svolta, come di consueto, con solenne sobrietà nel rispetto dello stile proprio di S. Pietro Celestino, monaco eremita e pontefice.
Tutta la comunità parrocchiale ha lavorato con gratitudine, intensamente e concordemente per preparare questo tempo di grazia in cui ogni fedele, secondo le disposizioni indicate dalla decreto del Santo Padre, potesse ricevere il perdono e l’indulgenza dei peccati.
Nel sito internet parrocchiale, www.parrocchiasantantonioabate.com, è disponibile una breve fotogallery e in quello diocesano, www.diocesifrosinone.com, il testo dell’omelia del Vescovo.
La Perdonanza, aperta sabato 15 maggio, ha poi culminato nei giorni del 19 maggio, anniversario della nascita al Cielo di S. Pietro Celestino, con la proposta dell’adorazione in tutta la giornata e con la Santa Messa presieduta alle ore 20:30 dal nostro Vescovo S. E. Mons. Ambrogio Spreafico.
Il nostro Vescovo ha desiderato compiere il gesto della Benedizione della Città di Ferentino, con la reliquia del cuore del Santo, proprio davanti al sagrato della Chiesa con tutta l’assemblea, le confraternite e con la ricca partecipazione dei Concelebranti, di Ferentino e da tutta la Diocesi. Il gesto, fortemente simbolico, reso ancor più suggestivo dal cielo notturno, è stato un atto d’amore orante per tutta la città di Ferentino. Un vero e proprio memoriale celestiniano.
Nei giorni 20 e 21 maggio si è continuato a lucrare l’indulgenza secondo le disposizioni indicate e mantenendo un clima di preghiera e di penitenza.
Venerdì 21 nella santa messa di chiusura alle ore 20:30 era presente un folto gruppo di pellegrini provenienti dalle parrocchie di Ripi guidato dal parroco, don Sergio Reali, che ha presieduto la celebrazione di chiusura.
Italian English French German Portuguese Russian Spanish
ico facebook